Menu Chiudi

Obiettivi, coerenza e digital marketing

Quando ci raccontiamo di persona, sul sito e sui social media ci ricordiamo le ragioni per cui stiamo parlando? Quello che diciamo è davvero inerente al motivo per cui io sono lì e al motivo che tiene lì con noi chi abbiamo davanti?

Una comunicazione è davvero efficace se in ogni suo passo ha come stella polare gli obiettivi dell’attività che promuoviamo da un lato e le esigenze di chi raggiunge dall’altro.

I nostri obiettivi

Stabilire in modo chiaro cosa stiamo proponendo e perché è il primo passo che ci può aiutare in questo. Il secondo è chiederci a chi il nostro prodotto può essere utile. Da questo possiamo capire cosa possiamo dirgli, come e perché e fare di queste risposte la base per scegliere le storie da raccontare e i canali da utilizzare.

Alcune domande che possiamo farci sono:

  • quali sono le caratteristiche del mio prodotto che porterebbero chi lo compra ad essere soddisftatto?
  • chi sono queste persone?
  • che strumenti usano o potrebbero per raggiungermi?

Storytelling e target

La comunicazione efficace, online e non, è quella che mi porta a raccontare storie che davvero interessano i miei potenziali clienti. Un prodotto alimentare, per esempio, avrà una provenienza geografica, un metodo di produzione, un imballaggio e noi tutto questo lo possiamo raccontare. Potrà essere comprato su un e-commerce o in un negozio e potrà essere venduto direttamente a chi lo mangerà o a ristoranti e bar raggiungendo persone che appartengono a categorie molto diverse tra loro.

In questo esempio già vediamo 2 tipi diversi di clienti:

  • il ristoratore
  • il privato

… e due tipi diversi di canali:

  • online
  • di persona

Potremmo per esempio scegliere di raccontare il luogo di provenienza, gli ingredienti ed alcune caratteristiche di quello che offriamo. Dall’altra parte ci saranno aspetti legati al tipo di persone che potrebbero essere interessate e le risposte che gli diamo. Forse il nostro prodotto li soddisferà per il gusto, per la facilità di preparazione, per il legame con la zona di provenienza. Ascoltare chi ci ascolta è la miglior strategia per capire davvero cosa cerca in noi e come possiamo dirglielo.

Gli obiettivi della comunicazione

Per conversione nel digital marketing si intende l’azione compiuta da chi ci segue che lo porta a contatto con noi. Possiamo considerarlo l’obiettivo della comunicazione. A cosa servono il sito e i social media? Degli esempi di conversione possono essere una telefonata, mandare un’email o l’acquisto del prodotto online.

Il pagamento sull’e-commerce o una telefonata, per esempio, sono due operazioni molto diverse, effettuate da categorie di persone diverse che hanno diversi approcci e linguaggi che richiedono strategie che considerino tutto questo, dalle parole usate fino alla grafica del sito. Un percorso non esclude l’latro, ma siamo consapevoli del percorso che queste due categorie di persone devono fare per arrivare fino al numero di telefono sul nostro sito o al pagamento con carta di credito o PayPal? Cosa vedono, leggono e fanno da Facebook fino a queste due azioni?

Misurare l’efficacia

Il digital marketing si può misurare attraverso strumenti di analisi dei dati. Facebook ci può dire se effettivamente alle persone interessano le storie che raccontiamo e Google Analytics ci racconta da dove gli utenti arrivano sul sito, cosa fanno, come si muovono tra una pagina e l’altra e quanti utenti da noi raggiunti effettivamente ci contattano.

Leggendo questi dati avendo chiari in mente i nostri obiettivi aziendali, chi abbiamo dall’altra parte e le strade che potrà percorrere per raggiungerci possiamo capire cosa stiamo facendo, se funziona e come migliorarlo.

Il digital marketing efficace infatti è quello che riesce ad armonizzare questi 3 elementi:

  • i nostri obiettivi aziendali
  • le domande e gli interessi dei nostri clienti
  • le storie, il percorso e le azioni con cui i primi incontrano i secondi

Grazie per l’attenzione!

(Foto di Andrew Martin da Pixabay)